A Novembre, un taglialegna del Maryland al tavolo finale del WSOP

0
1

Come tutti gli appassionati di poker già sanno, a Novembre si disputer? la finale delle World Series Of Poker, e fra i cosiddetti Novembre Nine, ecco spuntare un dilettante con delle qualità innate a dir poco stupefacenti, e gi?, perchè Darvin Moon, di mestiere taglialegna, sembra essere in grado di vedere le carte degli avversari.

?Sono molto bravo a leggere il linguaggio del corpo, e capisco subito se i miei avversari hanno una buona mano? ha spiegato Darvin, il quale ha già realizzato altre vincite in tornei minori, e con i soldi che ha guadagnato ha subito pensato all’acquisto di una nuova motosega. Pare infatti che ami davvero fare il suo mestiere, ed anche se la crisi economica ha toccato pure l’industria del legname, e sebbene abbia rischiato di distruggersi un ginocchio a causa di un albero cadutogli addosso, il finalista di Novembre continua a vivere nella sua baracca nel Maryland e a fare il suo lavoro di taglialegna.

Gli altri finalisti si stanno accuratamente preparando per il tavolo di Novembre, ma lui sembra sentirsi già pronto e fiducioso nel suo talento naturale nel riconoscere i bluff; non ha mai avuto un maestro che gli insegnasse il poker, ed ha iniziato giocando tra dilettanti nei tornei di paese; ma niente tornei online, si dichiara troppo pigro per giocare su internet. Ora con la finale del WSOP, Darvin Moon ha praticamente già messo in tasca più di un milione di dollari, ma se riuscirà ad arrivare primo, ben 8,5 milioni di dollari saranno suoi.

A Novembre, un taglialegna del Maryland al tavolo finale del WSOP , 4.3 out of 5 based on 15 ratings