Affarista coreano denuncia il casino per $25 milioni persi al gioco

0
1

E’ successo questa settimana in Corea del Sud, un cittadino coreano, dopo aver accumulato perdite al gioco per l’ammontare di circa 25 milioni di dollari, ha deciso di citare in giudizio il casinò dove ha giocato per questi tre anni, dal 2005 al 2008, l’unico casino che ha scelto la politica di permettere agli abitanti del posto l’accesso alle sale da gioco.

Adesso il casinò di Kangwon rischia di dover risarcire il giocatore incallito, un affarista sui 45 anni del quale però non sono state rivelate le generalit?, il quale ha riferito ai suoi avvocati di essere riuscito ad aggirare i controlli della sicurezza del casino, che altrimenti gli avrebbero impedito di superare la somma di 6.000 dollari, limite massimo di scommessa giornaliero, lui è riuscito in diverse occasioni a scommettere, e perdere, qualcosa come 36.000 dollari al giorno, in modo particolare giocando nelle sale da poker.

Ed è proprio questa l’accusa mossa nei confronti della società, che sarebbe responsabile di un negligente controllo degli importi giocati; l’uomo non ha avuto alcun problema ad ammettere di essere riuscito a corrompere alcuni conoscenti, facenti parte dello staff del casino, per superare il limite di scommessa che gli era consentito, inoltre è attualmente in cura per problemi di gioco compulsivo, ma questo non lo ha scoraggiato dal tentare causa al Kangwon Land Casino and Resort.

La società, che per queste ragioni potrebbe essere ritenuta corresponsabile delle sue perdite, se non per l’intero importo, almeno per una buona parte di esso, ha proposto al cliente del casino, un patteggiamento, offrendo circa 2 milioni di dollari come risarcimento, nella speranza di evitare soprattutto la cattiva pubblicità che la questione causerebbe; sembra però che questa proposta non sia stata accettata e che sulla faccenda sarà il tribunale a dire l’ultima parola.

Affarista coreano denuncia il casino per $25 milioni persi al gioco, 3.9 out of 5 based on 18 ratings