Anche in Italia tempi maturi per la legalizzazione dei giochi

0
0

La crisi porta consiglio, e così sembra che anche l’Italia debba riscoprire vecchi metodi volti ad attirare a sé turismo e denaro. E quale metodo migliore che riaprire le case da gioco e legalizzare, come sta avvenendo in piu’ parti del mondo (Giappone, Francia e Stati Uniti in primis), anche il gioco d’azzardo virtuale, mercato da anni sempre in forte crescita.

Così si scopre che le case da gioco che riapriranno i battenti, che per ora sembrano essere 4 (Bagni di Lucca (Toscana), Salsomaggiore (Emilia Romagna), Fasano (Puglia) e Acqui Terme (Piemonte) ), sfrutteranno proprio la tecnologia per partire, e non ci saranno i tanto eleganti tavoli verdi, gli affascinanti croupier in carne ed ossa, ma il tutto verrà sostituito dall’elettronica, con tavoli verdi di Roulette aams e Blackjack, ma che saranno esclusivamente virtuali.

Tutto questo seguendo la scia del successo che sta avendo il poker online, legalizzato dal nostro Parlamento nella scorsa legislatura. Che sia questo un ulteriore passo in avanti verso un mercato dei casino online finalmente libero ed accessibile a tutti, anche da casa?

Anche in Italia tempi maturi per la legalizzazione dei giochi, 3.9 out of 5 based on 16 ratings