Antigua e Barbados perfezionano la regolamentazione del gioco online

0
1

Mentre pressioni continuano ad essere fatte nei confronti dell’Antigua Directorate of Offshore Gaming, che una volta era il piu’ grande regolatore dei casino online, alcuni Paesi Caraibici hanno annunciato piani volti a restringere i protocolli. Un annuncio fatto dal Direttore del Gioco di Antigua e Barbados, Kaye Mac Donald, conferma il nuovo approccio da parte anche delle istituzioni.

Antigua era rimasta fuori dalla cosiddetta lista bianca della Gran Bretagna, lista della quale avrebbero fatto parte vari stati, che in questo modo avrebbero potuto attingere liberamente al mercato del Regno Unito; dopo un iniziale shock per essere stati tagliati fuori, gli operatori del gambling online di alcune isole caraibiche sono stati più tardi ben lieti di constatare che sarebbero entrati a far parte della famosa lista bianca, sebbene con qualche riserva.

Comunque ponendo attenzione ai recenti scandali finanziari all’interno della Stenford International Bank, questa riserva si è trasformata in vera speculazione nel momento in cui la Gran Bretagna ha chiesto ad Antigua di imporre una maggiore trasparenza per quanto riguarda le licenze di gioco, se intende restare nella lista bianca.

Questo è ovviamente di grande importanza per Antigua, in particolar modo da quando è stato approvato l’UIGEA, che l’ha tagliata fuori dal mercato statunitense. Kaye Mc Donald ha anche affermato che alcuni cambiamenti circa il protocollo sono per strada, e sono focalizzati in particolar modo sulla trasparenza delle licenze, ma soprattutto sulla salvaguardia di tutti i giocatori e dei soggetti più vulnerabili, aggiungendo che le modifiche saranno fatte in base ai criteri richiesti dalla Gran Bretagna stessa per restare nella cosiddetta white list.

Grazie alla UK Gambling Commission, uno dei più importanti enti che regolano e controllano il gioco d’azzardo online, sono stati raggiunti degli standard qualitativi migliori; le giurisdizioni che non vorranno equiparare questi standard resteranno semplicemente tagliate fuori, ma sembra infatti che anche gli Stati Uniti siano su questa strada, resta il punto interrogativo per quanto riguarda invece l’Unione Europea.

Antigua e Barbados perfezionano la regolamentazione del gioco online, 3.9 out of 5 based on 7 ratings