Arrestato a Las Vegas Daniel Tzvetkoff, della compagnia Intabill

0
0

Probabilmente alcuni di voi ricordano il nome di Daniel Tzvetkoff, il vecchio proprietario della compagnia di gioco online Intabill, che aveva accumulato nel corso del 2009, qualcosa come 100 milioni di dollari australiani di debito, il quale proprio in questi giorni, è stato arrestato nella città di Las Vegas.

Il giovane imprenditore di soli 27 anni, perse una buona parte delle sue lussuose proprietà, ed ora le autorità statunitensi hanno eseguito il suo arresto a Las Vegas; in base alle informazioni che sono trapelate, Daniel Tzvetkoff potrebbe essere costretto a scontare una pena di circa 75 anni di carcere, in quanto colpevole di frode bancaria, furto di denaro, ed altri capi di accusa che almeno in teoria potrebbero farlo restare in prigione per un periodo decisamente lungo.

Nelle operazioni di Tzvetkoff, ci sarebbero stati in ballo oltre 500 milioni di dollari; sin dal 2008, egli aveva iniziato a trasferire fondi a nome di giocatori online, in modo che non sembrassero mai correlati ad attività di gioco d’azzardo su internet, ed all’interno di una e-mail pare sia stato lo stesso Tzvetkoff a precisare che il sistema da lui adottato era perfetto.

L?accusa lo vedrebbe coinvolto anche nel furto di circa 100 milioni di dollari, che lui avrebbe sottratto ai pay-in effettuati da account bancari degli USA; ma la domanda che molti inquirenti si pongono ?: ?cosa ha spinto il giovane imprenditore a recarsi negli Stati Uniti in un periodo nel quale le azioni contro il gioco d’azzardo sono così frequenti??.

Arrestato a Las Vegas Daniel Tzvetkoff, della compagnia Intabill, 4.2 out of 5 based on 15 ratings