Blocco dei casino’ da parte dell’AAMS: come aggirare l’ostacolo?

0
1

Siti come Unibet, Betclic, Gamebookers, nei quali è possibile per l’utente di internet giocare a poker, slot e effettuare scommesse, nonostante dispongano di regolare licenza nei loro paesi, sono in molti stati europei, considerati illegali. Perchè?

La risposta, caratterizzata da nomi diversi a seconda del paese di appartenenza, è sempre la stessa: i monopoli di stato. I monopoli di stato, oltre a distribuire in maniera legale alcool e tabacco, come ben si sa, regolano tutto ciò che rientra nella tipologia del gioco d’azzardo, e quindi anche slot machine, video poker, e per quanto riguarda la rete, i casino online.

Thibault Verbiest, avvocato specializzato in diritto di Internet ci racconta come molte società di “gambling online” aggirano l’ostacolo. Secondo il legale parigino, l’astuzia delle nuove società operanti nel mondo del gioco online, sta nel collocare la propria sede in paesi con legislazioni tolleranti e di proporre poi i propri servizi via web, utilizzando la lingua del paese nel quale risiede il bacino di utenza.

L’avvento di internet ha permesso ai bookmarkers europei, che beneficiano di una legislazione più liberale, di raccogliere anche le scommesse provenienti dai paesi dove esse sottostanno ai monopoli di Stato ribadisce Verbiest, sottolineando come tale processo abbia da subito scontentato i titolari di casinò fisici, già pronti a dare battaglia.

Blocco dei casino' da parte dell'AAMS: come aggirare l'ostacolo?, 3.6 out of 5 based on 15 ratings