Casino dell’Iowa nega vincita da 42 milioni realizzata alle slot

0
3

Riuscire a mettersi in tasca il jackpot milionario di una slot machine, deve essere una sensazione davvero piacevole, ed è facile immaginare a questo punto, quanto sia invece spiacevole vedersi negare quella vincita dal casino, perché la macchinetta avrebbe commesso un errore. E’ quanto successo ad una signora di 87 anni dell’Illinois (USA), che non ha potuto incassare i 42 milioni di dollari vinti all’Isle Casino di Waterloo.

La slot machine alla quale la signora McKee stava tentando la sorte, le ha elargito ad un certo punto, la vincita di un jackpot del valore di 41.797.550$, ma in base alle dichiarazioni del casino, quella slot non avrebbe dovuto elargire vincite superiori a 10.000$.

Probabilmente nessuno di noi vorrebbe essere incaricato di comunicare alla signora McKee la decisione del casino di non pagare la vincita realizzata, ma a qualcuno è toccato farlo, e la signora ha deciso di imboccare le vie legali. Si è quindi rivolta all’avvocato, dott.Steve Enochain, il quale ha citato in giudizio l’Isle Casino di Waterloo (Iowa), sostenendo che non si sarebbe trattato di un errore della slot machine, ma del personale del casino, che avrebbe dovuto disabilitare il jackpot per quella macchinetta.

Tuttavia la signora McKee non è la prima a trovarsi in una situazione simile. Non molte settimane fa, un casino austriaco aveva negato la vincita ad un giocatore svizzero, che ad una slot machine aveva centrato un jackpot da 43 milioni di euro, ma si è visto ripagare con una cena da quattro soldi. Un altro caso c’è stato nel Colorado, era il 2010, ed un giocatore aveva vinto circa 43 milioni di dollari, mentre l’episodio più clamoroso si è verificato nel 2009, quando Bill Seebeck aveva vinto qualcosa come 166 milioni di dollari al Seminole Hard Rock Casino di Tampa.

Casino dell'Iowa nega vincita da 42 milioni realizzata alle slot, 4.2 out of 5 based on 18 ratings