Casino online italiani: la payout del 2011 raggiunge il 97%

0
1
Gambling chips stacked around roulette wheel on gaming table

Il 2011 è stato l’anno della legalizzazione dei casino online in Italia, ed ora che siamo appena entrati nell’anno nuovo, è fisiologico fare qualche conto per capire com’è stata la raccolta del mercato del gambling online all’indomani dell’arrivo dei casino .it. Il mese di dicembre non possiamo ancora inserirlo nel conteggio di questi 6 mesi circa di attività, ma dal 18 luglio al 30 novembre, la raccolta complessiva ha già raggiunto quota 1.199.697.958€.

Molto interessante il dato che riguarda le percentuali di pagamento, visto che dei circa 1,2 miliardi giocati, il 97% è stato restituito sotto forma di vincite. Una payout media di questo tipo è sicuramente un ottimo risultato per qualsiasi giocatore, visto che dimostra che quasi tutto quello che viene speso al gioco, finisce col tornare nelle tasche degli scommettitori.

Ma a frenare l’andamento dei casino online legali, continua ad esserci la concorrenza dei casino stranieri, privi di licenza aams, i quali, sebbene ostacolati dall’oscuramento dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, riescono ugualmente a raggiungere una fetta della clientela italiana, facendo leva soprattutto sul fatto che nei casino .it non è ancora possibile giocare alle slot machine online.

E proprio l’arrivo delle slot virtuali è uno degli auspici per l’anno nuovo, visto che la legalizzazione di questi giochi è stata già rimandata in un paio di occasioni. Ricordiamo che le slot machine online rappresentano sempre la principale attrazione di qualsiasi casino, e che quelle virtuali offrono, rispetto alle slot dal vivo, delle probabilità di vincita molto più alte, che le rendono assai più invitanti sotto l’aspetto della convenienza.

Attesa anche per le nuove licenze aams, che dovrebbero essere ben 200, ma non sono ancora state rilasciate vista l’intenzione di farle rientrare nell’adeguamento alle nuove disposizioni della legge Salva Italia.

Casino online italiani: la payout del 2011 raggiunge il 97%, 4.3 out of 5 based on 16 ratings