Il Casino di Saint Vincent verso un restyling completo

0
1

I casino italiani non se la stanno passando per niente bene ormai da tempo, e con il maltempo che imperversa in tutta Italia, ma specialmente al nord dove sono situate tutte e quattro le sale da gioco, le cose stanno andando ancora peggio. Con freddo, pioggia e soprattutto neve, sono veramente poche le persone che decidono di uscire di casa per andare a giocare al casino, ed a loro non resta che correre ai ripari.

Il Casino di Saint Vincent, al di là delle brighe con il maltempo, ha dato il via ad un processo di restyling che gli permetterà di diventare un casino completamente nuovo, e durante il Gran Gala Saint Vincent, che si è tenuto ieri a Roma, l’amministratore Luca Frigerio, ha reso noti i dettagli che riguardano il progetto di cambiamento radicale che a distanza di due anni lo renderà del tutto simile ai grandi casino di Las Vegas.

Il costo complessivo si aggirerà intorno ai 70 milioni di euro, ed alla fine il casino sarà in grado di proporre alla propria clientela “emozioni uniche, soggiorni esclusivi e suggestivi, divertimento ed un’occasione per godere di tutte le possibilità della regione valdostana”, sono queste le parole dello stesso Frigerio.

I primi passi in questa direzione sono già stati mossi un anno fa, quando sono stati inaugurati i ristoranti Gaya e Brasserie, ma la strada da fare è ancora tanta, e ben presto il casino sarà in grado di offrire molto altro, ed al di là di altri ristoranti e camere di albergo, anche un centro benessere oltre che una sala da gioco ampliata e perfezionata per soddisfare anche i clienti più esigenti.

I lavori continueranno per tutto l’anno, ed andranno avanti fino ai primi mesi del 2013, ma non sarà neppure necessario che il casino chiuda. Inoltre una parte del progetto è già stata realizzata anche con la creazione di un enorme salone dedicato alle slot machine, e di una nuova poker room.

Il Casino di Saint Vincent verso un restyling completo, 4.0 out of 5 based on 1 rating