Chris Bell, CEO di Ladbrokes, lascia la compagnia britannica

0
1
Gambling chips stacked around roulette wheel on gaming table

Il più grande gruppo di gambling online e terrestre del Regno Unito, Ladbrokes plc, ha recentemente annunciato che il proprio numero uno, il CEO Chris Bell, ormai raggiunti i propri 52 anni, lascer? la compagnia dopo venti anni di servizio. Bell era entrato in Ladbrokes nel 1991, e ne uscirà quest?estate, lasciando il proprio posto al suo successore, che secondo quanto reso noto, proverrà dall’interno della Compagnia.

Secondo le indiscrezioni, i due potenziali candidati a ricoprire il ruolo di CEO, sarebbero John O?Rally, managing director della divisione gioco online, e Brian Fallace, direttore finanziario.

Bell è anche vice presidente dell’Associazione dei Bookmakers Britannici, presidente della Commissione dei Bookmakers, membro della Horserace Betting Levy Board, e direttore non-Esecutivo del Game Group; ricoprendo anche tutte queste importanti cariche, ha guadagnato nel solo 2009, circa 2,04 milioni di Sterline.
In una recente intervista del Times, Chris Bell aveva dichiarato che secondo lui la crisi economica globale ha causato più problemi di quelli che si sarebbero potuti prevedere, e che la disoccupazione raggiunger? un livello critico prima che le cose comincino ad andare meglio.

Gli ultimi tempi sono stati duri per la compagnia Ladbrokes, così come per la concorrente William Hill plc; infatti a causa delle difficoltà economiche e per poter offrire dei servizi ancora migliori alla propria clientela, entrambe le società hanno deciso di trasferire la propria sede in Gibilterra, dove il regime fiscale è molto più conveniente, e si prevede di poter risparmiare circa 7 milioni di Sterline all’anno.

Chris Bell, CEO di Ladbrokes, lascia la compagnia britannica, 4.0 out of 5 based on 12 ratings