Coi mondiali di calcio, il mercato delle scommesse in Francia decolla

0
1

In diverse occasioni si è parlato dell’importanza, per gli operatori intenzionati ad offrire i propri servizi di gioco e scommesse online ai cittadini francesi, di un’apertura del mercato precedente all’inizio dei mondiali di calcio Sudafrica 2010, ed i dati raccolti in questi giorni sono la dimostrazione di quanto questo obiettivo fosse prioritario.

L?apertura del mercato dei giochi online in Francia ha subito alcuni rallentamenti nell’iter delle leggi che sarebbero andate a regolamentarlo, ma nonostante le difficoltà incontrate ed i vari intoppi burocratici, l’ARJEL, Autorità de Regolation des Jeux En Ligne, ha iniziato a rilasciare le prime licenze già all’inizio del mese di giugno.

Gli operatori più rapidi nel soddisfare i requisiti richiesti, hanno così potuto ottenere la licenza ed iniziare ad offrire ai giocatori la possibilità di piazzare le proprie scommesse sulle partite del mondiale FIFA World Cup 2010, realizzando subito degli ottimi incassi.

In base ai dati registrati fino ad ora, il settore delle scommesse sportive in Francia, grazie ai mondiali potrà raggiungere una raccolta totale di 2,2 miliardi di euro, dei quali circa 200 milioni dovrebbero finire nelle casse dello stato; l’85% delle somme giocate torna di fatto nelle tasche dei giocatori sotto forma di vincita, il 6% va al sito che ospita le giocate, mentre il 9% va in tasse, ed il 7,5% allo stato; una percentuale ancora inferiore viene devoluta al Centro di Sviluppo per lo Sport.

Coi mondiali di calcio, il mercato delle scommesse in Francia decolla, 4.5 out of 5 based on 19 ratings