Dalla Nuova Zelanda parte uno studio sull’impatto dei casino online

0
1
Bets

La Nuova Zelanda ha recentemente dato il via ad uneindagine volta ad approfondire alcuni aspetti del gioco d’azzardo, ed in modo particolare le abitudini di gioco dei diversi popoli e culture, il modo con il quale si relazionano al mondo del gambling, ed i vari metodi di agire nel mercato.

Il Ministro della Salute ha pertanto messo a disposizione dei ricercatori un budget di 700.000 Dollari Neozelandesi, nella speranza di sfruttare le informazioni che si otterranno per prevenire i problemi derivanti dal gioco d’azzardo che alcuni individui riscontrano, e curare i casi di dipendenza dal gioco.

Dell’intero budget, 220.000 $ sono destinati precisamente all’approfondimento delle strategie di marketing del settore del gioco e al loro impatto sugli utenti, nonchè allo studio delle abitudini di gioco e dell’influenza che la pubblicità e i vari tipi di sponsorizzazione, hanno sulle stesse.

Nella ricerca effettuata nel 2006, il ministero ha potuto constatare che mentre il gambling sembra non nuocere affatto all’intero pubblico di giocatori nell’insieme, allo stesso tempo danneggia alcune comunit? in particolare, come quella asiatica, infatti si è potuto notare come le abitudini di gioco degli scommettitori asiatici siano fortemente influenzate dal modo con cui il gambling viene proposto tramite la pubblicità.

Il ministero ha anche stanziato dei fondi appositi dell’ammontare di 96.000 $, con lo scopo di scoprire in che modo alcune caratteristiche dei giochi come ad esempio i vari jackpot, influenzino lo scommettitore, in parole povere è necessario capire in che modo parole come ?bonus?, o ?jackpot? possano arrivare a cambiare letteralmente l’approccio al gioco d’azzardo di alcuni soggetti, portandoli a spendere più di quanto altrimenti non farebbero.

Dalla Nuova Zelanda parte uno studio sull'impatto dei casino online, 3.9 out of 5 based on 16 ratings