Dopo il ban per i casino russi, arriva quello per i casino in Ucraina

0
1

Un po? come già avvenuto in Russia quando il primo Luglio i casino del paese sono stati costretti a chiudere o ad operare nelle quattro aree periferiche prestabilite, anche in Ucraina i casino sono stati vietati sul territorio nazionale, e coloro che operano in questo settore sono attualmente alla ricerca di escamotage per proseguire in modo sicuro e redditizio la propria attività; per questa ragione alcuni hanno trovato in internet, la giusta soluzione, portando off-shore i giochi dei propri ‘interactive clubs?, dove è possibile giocare ai giochi di casino, almeno finchè la legge non prender? dei provvedimenti.

Infatti secondo il presidente onorario di Jurimex, autore anche di un libro sul gambling, in Ucraina, Danylo Getmantsev, poichè i server di cui gli operatori ucraini si servono per la propria attività di promotori di servizi di gioco d’azzardo online, si trovano in una giurisdizione estera dove il gambling è autorizzato, per il momento la legge ucraina non può fare nulla per impedire il proliferare di queste attività.

Per queste ragioni si prevede che il numero di operatori che opteranno per questa soluzione del problema continuer? ad aumentare finchè il governo non sarà in grado di prendere dei provvedimenti, per cui se prima del bando nei confronti dei casino e delle varie sale da gioco capillarmente diffuse nel paese, era facile per chiunque scommettere al gioco, adesso proponendo gli stessi servizi su internet, i giochi sono diventati ancora più accessibili, e di fatto non si è verificato nessun reale cambiamento sotto questo aspetto.

Dopo il ban per i casino russi, arriva quello per i casino in Ucraina, 4.2 out of 5 based on 13 ratings