Everest Poker difende il poker online, sviluppa le capacità mentali

0
1

Non sono piaciute a Marco Trucco, responsabile di Everest Poker, una delle poker room online più importanti in Italia, le dichiarazioni della dottoressa Paola Vinciguerra, che ha attribuito al poker gli stessi potenziali effetti negativi di concorsi a premi come Win for Life, o il Lotto, accomunando due cose completamente diverse, dal momento che il poker è un gioco di strategia, mentre il nuovo concorso di Sisal, così come il lotto e qualsiasi altro concorso a premi, è invece basato solo sulla fortuna.

Secondo la Vinciguerra questi giochi potrebbero portare alcune persone ad avere problemi di gioco compulsivo, mentre, precisa Marco Trucco, il poker richiede abilità, applicazione di strategia, ed impegno costante, ?mi chiedo come una studiosa come la Vinciguerra possa confondere e mettere sullo stesso piano il poker ed i giochi di fortuna come il Win for Life, tra i quali vi è una differenza abissale che purtroppo pochi ?tutori della salute pubblica? si prendono la briga di studiare.?ha affermato il responsabile della poker room.

Ma non è tutto, perchè il poker non solo non sarebbe minimamente un gioco che possa produrre effetti di dipendenza, ma addirittura farebbe bene alla mente, secondo vari attendibilissimi studi americani; il gioco del poker richiede particolare concentrazione, e sarebbe in grado di sviluppare negli individui, capacità matematiche più alte della media della popolazione.

Quanto al rendimento economico del poker, può essere facilmente paragonato a quello della borsa, attività senza dubbio rischiosa, della quale però nessuno ha mai pensato che possa creare dipendenza e causare problemi di compulsivit?.

Everest Poker difende il poker online, sviluppa le capacità mentali, 4.0 out of 5 based on 13 ratings