La Francia prepara la black list per i casino online senza licenza

0
1

In Italia ci siamo già passati, in Francia sta succedendo in questi giorni. Le misure adottate dal governo per contrastare il gambling online illegale, sono state affiancate da un nuovo decreto, il numero 2122 del 30 dicembre 2011, per rispettare il quale, gli operatori dovranno impedire l’accesso ai siti di gioco privi di licenza .fr.

L’Arjel, corrispondente alla nostra aams, potrà dunque bloccare l’accesso ai siti di gioco che non hanno la regolare licenza per operare nel mercato francese del gambling online, ma non è ancora del tutto chiaro se sul sito web oscurato dovrà apparire un annuncio completo, con le spiegazioni dettagliate in merito ai motivi dell’oscuramento.

Un altro aspetto ancora da chiarire riguarda invece il fatto che, in base a quanto detto in questi giorni, il decreto relativo alle modalità di arresto degli accessi a siti di gioco d’azzardo o scommesse non autorizzati, sarebbe stato pubblicato senza passare dal vaglio della Commissione Europea a Bruxelles, e ciò lascia immaginare che alcuni operatori avranno la possibilità di presentare ricorso.

Mentre in Italia, la black list dell’aams conta ormai 3.747 siti di gioco illegali, in Francia è Nicolas Bérnaud, fondatore ed ex presidente di Betclic Everest Group, a fare il punto della situazione. Sarebbero circa 800mila i Francesi che ogni anno giocano d’azzardo su siti di gioco illegali, che non pagano le tasse, non creano posti di lavoro, e non combattono il problema della dipendenza dal gioco.

Resta a questo punto da osservare quali saranno gli sviluppi nei prossimi mesi, ma l’impressione generale è che nonostante la decisione del governo di fare un giro di vite, la maggior parte degli operatori che offrivano servizi di gioco d’azzardo senza licenza, continuerà ad operare non curandosi del nuovo decreto.

La Francia prepara la black list per i casino online senza licenza, 4.3 out of 5 based on 15 ratings