Giro di vite del governo cinese contro il gioco d’azzardo online

0
0

E’ giunta in questi giorni la notizia che il governo cinese ha deciso di mettere in atto una seria operazione contro il gioco d’azzardo clandestino, che si svolgerà tra il mese di Febbraio ed il mese di Agosto, e servir? a bloccare l’accesso a siti web di gioco e scommesse online, colpendo anche le banche e gli istituti di credito che collaborano con questi siti.

Il gioco d’azzardo in Cina è vietato dal 1949, anno in cui c’è stato l’avvento del comunismo, l’unica eccezione è costituita da due lotterie nazionali, mentre il gambling online continua ad essere severamente vietato, e nelle prossime settimane verranno svolte delle attente indagini che colpiranno gruppi nazionali e stranieri, un vero e proprio giro di vite che prender? di mira anche i gestori dei siti web, così come avvenuto per il settore della pornografia.

E’ stato il Ministero della Pubblica Sicurezza a rendere note le intenzioni del governo, per un progetto che ha subito trovato l’approvazione di altri otto enti governativi, tra i quali la Corte Suprema, il Ministero dell’Industria, la Banca Centrale, l’Ufficio della Propaganda ed il Ministero dell’Information Technology.

?Le indagini saranno concentrate sui casi principali di gioco d’azzardo online?, viene spiegato nel comunicato, e viene precisato anche che gestori di siti web di gambling e le banche che con essi collaborano verranno severamente puniti.

Giro di vite del governo cinese contro il gioco d'azzardo online, 3.9 out of 5 based on 20 ratings