Iscritivi al casino feed

Le news - Dal Mondo dell'Azzardo online

Governo Renzi pronto al pugno di ferro contro le Slot Machines

In una sua recente partecipazione alla trasmissione di approfondimento di Rai Uno, Porta a Porta, il premier Matteo Renzi si è espresso sul tema molto delicato del gioco d’azzardo ed in particolare delle slot machine. Tematica tra l’altro già affrontata dal sottosegretario Pier Paolo Baretta durante una Conferenza tra Stato e Regioni.
Il concetto attorno al quale ha girato l’intervento del premier è che le slot machine non potranno essere installate all’interno di bar o locali pubblici che non siano provvisti di un’ apposita sala giochi. Tale area potrà essere aperta solo previa autorizzazione delle Autorità comunali e dovrà prevedere un controllo dell’età dei soggetti che ne usufruiranno. Sarà infatti categoricamente vietato l’ingresso ai minorenni.
Dunque i classici piccoli bar con le slot machine all’ingresso ed in bella vista,prive di ogni forma di riservatezza o controllo, dovranno sparire.

IL GOVERNO VUOLE RIDURRE DEL 30% LA PRESENZA DI SLOT MACHINE NEI LOCALI PUBBLICI

Il Governo è ormai deciso ad utilizzare il pugno di ferro per debellare il problema della dipendenza ludica derivante dallo sfrenato utilizzo delle slot machine. L’idea è quella di eliminare almeno il 30% delle slot ancora presenti sul territorio nazionale con la speranza di abbattere tutte le problematiche sociali derivanti dall’abuso di queste apparecchiature. Tale manovra è stata inserita anche nella Legge di Stabilità 2016.

COMPETENZA DI STATO DELEGATA AGLI ENTI LOCALI

La disciplina del mondo del gioco d’azzardo dovrebbe essere di competenza statale ma ancora oggi è delegata alle autorità locali. Risposte in merito a quest’anomialia non sono state date nè dal premier nè in sede di Conferenza Unificata.

LA NOVITA’: LE AWP DA REMOTO

Un’altra questione non trattata durante la trasmissione Porta a Porta è quella delle cosiddette Awp da remoto. Dal 2017 tutte le slot machine dovranno essere collegate da remoto ad una rete controllata dallo Stato. Questo servirà prima di tutto a tutelare gli interessi del giocatore. I nuovi terminali non potranno essere modificati da terzi e dovranno garantire un elevato standard di sicurezza sia agli utenti che all’Erario.
In conclusione la scelta dello Stato sarà quella di scegliere una via non totalmente drastica. Eliminare totalmente la categoria delle slot machine sarebbe stata senza dubbio impensabile. Sperando che questa manovra disincentivi realmente il gioco d’azzardo in particolare tra i minori, non ci resta che attendere ulteriori sviluppi sulla questione. A breve il tema sarà al centro di una nuova Conferenza Unificata e questa sarà decisiva per stabilire il reale assetto della divisione delle competenze tra Stato e Regioni.



{lang: 'it'}
VN:F [1.9.17_1161]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Pubblicato in Notizie casino il 8 ottobre 2016

Sala Giochi di Casino Online - Allenati senza scaricare

Ricerca nel Blog

Bonus Del Mese

30€

Offerta Esclusiva
gioca gratis senza depositare

Guida Illustrata

Giocare al casino online non e' mai stato cosi' facile. Leggi la guida!
Leggi Tutto
Leggi quanto e' semplice depositare e ritirare le vincite con la postepay.
Leggi Tutto