Ha ancora bisogno di crescere il mercato del gioco online francese

0
1

In seguito alla nuova legge approvata in Francia per la regolamentazione del mercato di giochi e scommesse online, questo mercato si è rapidamente sviluppato, ed allo stato attuale, sono già 30 gli operatori che hanno ottenuto dall’ARJEL (Autorità de Regolamentation des Jeux En Ligne), la regolare licenza necessaria per proporre i propri servizi ai cittadini francesi.

Ma quale sia esattamente la situazione di questo florido mercato, lo ha spiegato ad Agicos il direttore di iGamingFrance, Jack Pollard, il quale ha sottolineato il fatto che le aspettative degli operatori sono probabilmente state soddisfatte, anche se è naturale che questi non saranno mai pienamente entusiasti, soprattutto se si prende in considerazione il settore delle scommesse sportive online.

Infatti mentre per il poker online è stato relativamente facile, per le scommesse sportive gli ostacoli sono stati di più, soprattutto per colpa di una tassazione considerata ancora troppo elevata; e parlando di cose che andrebbero modificate nella attuale legge che disciplina il mercato francese, la mira viene spostata verso il monopolio del PMU e della Francaise des Jeux che sembrano ancora adesso approfittare della propria posizione dominante.

C’è ancora molta strada da fare, spiega Pollard, ma il fatto che importanti operatori come Snai, Intralot, Sisal ed Opap stiano prendendo in considerazione l’idea di acquisire la licenza per operare nel mercato francese, è un ottimo segnale, ed una ulteriore prova del fatto che questo mercato potrebbe forse raggiungere e superare anche il volume di quello italiano.

Ha ancora bisogno di crescere il mercato del gioco online francese, 4.3 out of 5 based on 19 ratings