Harry Reid favorevole alla legalizzazione del poker online negli USA

0
1

Il leader della maggioranza al senato Harry Reid potrebbe essere l’uomo decisivo per la tanto combattuta legalizzazione del poker online negli USA, infatti proprio qualche mese fa Reid aveva fatto richiesta presso il Segretario del Tesoro Timothy Geithner e presso il presidente della Federal Reserve Bank, Ben Bernanke, di un ritardo nell’applicazione della legge che avrebbe vietato il gioco online a 360 gradi, ossia l’Unlawful Internet Gambling Enforcement Act (UIGEA).

In questi giorni è poi giunta conferma da parte di Reid, il quale ha confermato la sua predisposizione favorevole alla legalizzazione del poker online negli USA, spiegando che avrebbe sostenuto questa battaglia in occasione di una riunione che si sarebbe tenuta presso l’Atlantis Casino Resort spa.

Naturalmente una situazione così delicata non poteva permettere una reazione positiva da parte delle case da gioco di Las Vegas, le quali stanno già elaborando nuove strategie di mercato per affrontare la concorrenza dell’online, e temono che tutto ciò si tradurr? in una forte perdita di popolarit? da parte dei casino terrestri.

Secondo Bill Hughes, Direttore del Marketing del Peppermill Resort Spa Casino, il poker online è solo una parte evidente di una politica volta a portare maggiori incassi per lo stato, penalizzando le poker room dal vivo; Reid però ha voluto precisare che non porterebbe avanti un progetto che possa causare difficoltà ai lavoratori del Nevada.

Harry Reid favorevole alla legalizzazione del poker online negli USA, 4.4 out of 5 based on 15 ratings