I casino terrestri italiani sempre più in crisi, incassi a picco in Maggio

0
1

Ancora un mese in passivo per i casino italiani, che continuano a registrare incassi ridotti rispetto agli anni precedenti anche nel mese di Maggio 2009, le quattro case da gioco nostrane hanno subito un’ulteriore inflessione delle entrate che si attesta intorno al 20% per il casino di Venezia nei tavoli tradizionali e alle slot machine.

Mentre si parla addirittura di un 23% in meno per quanto riguarda il casino di San Vincent, con un meno 27% ai tavoli da gioco tradizionali e un preoccupante -19% anche alle slot machines. Non se la passa molto meglio Campione d’Italia dove le slot registrano un’inflessione dei guadagni del 10%, ma nei giochi tradizionali siamo ancora a circa il -27%, che significa nel complesso una discesa che si aggira intorno al 9%.

Va un po meglio il casino di Sanremo che si ferma al -6%, dopo essere risalito dal -15% del mese di Marzo, più contenuta rispetto agli altri casino, soprattutto l’inflessione riguardante i giochi di slot che hanno perso solo il 2%.

A tal riguardo Donato Di Ponziano dichiara “ancora una volta non possiamo fare a meno di prendere atto della negatività della situazione economica generale che indebolisce anche il mercato del gioco. Casinò di Sanremo è stato capace di controllare l’inflessione rispetto all’anno scorso, grazie a nuove strategie di mercato efficaci e diverse politiche in tema di accoglienza. Mi auguro che tramite un miglior rapporto anche con i propri azionisti, l’azienda riesca a trovare il modo per consolidare i suoi progressi economici”.

I casino terrestri italiani sempre più in crisi, incassi a picco in Maggio, 4.2 out of 5 based on 13 ratings