I giochi pubblici online in Italia realizzano 26 miliardi di fatturato

0
0

Il gioco pubblico in Italia cresce di un buon 8,6 % nel primo trimestre del 2009, superando di ben 2 miliardi lo stesso periodo del 2008. I 26 miliardi raccolti in questi primi mesi sono certamente da attribuire alla quasi contagiosa passione per il poker online che tende a coinvolgere sempre più appassionati che si sfidano nelle varie poker room; questo prodotto infatti mancava l’anno scorso, e le prime partite di poker su internet in Italia si sono potute fare con soldi veri solo dall’ottobre 2008.

Ovviamente un tale successo di questo settore non poteva che fare bene alle casse dello stato, che in tasse ha raccolto già intorno ai quattro miliardi di euro in questo trimestre, questo è quanto riportato dall’agenzia Agipronews, con le new slot machines a trainare la locomotiva, con i loro 12 miliardi di fatturato, che sono frutto di un significativo aumento del 6,7% circa, ed in termini di denaro nelle casse dello stato si traducono in un miliardo e mezzo di euro.

Vanno alla grande anche le scommesse sportive con 2,2 miliardi di euro all’attivo, un aumento del 10% circa; mentre sono in calo settori come il Totocalcio, vittima di una crisi iniziata già qualche anno fa, e altri concorsi come il Totogol e Big Match, in calo del 14%, stessa percentuale di diminuzione del volume di affari anche per il Bingo, e addirittura 16 punti percentuale in meno invece per le corse dei cavalli.

I giochi pubblici online in Italia realizzano 26 miliardi di fatturato, 3.9 out of 5 based on 10 ratings