Il CEO di Party Gaming spiega le strategie commerciali della societ

0
0

Jim Ryan, CEO di Party Gaming, ha recentemente parlato, in uneintervista rilasciata ad uno dei più importanti media britannici, delle diverse tipologie di strategie di mercato che si possono attuare nel settore del gioco online, ed a tal proposito ha menzionato due strade: una è il modello B2B, ossia Business to Business, e l’altra è il B2G, che sta per Business to Government.

Party Gaming avrebbe seguito la seconda strada, secondo quanto ha dichiarato il CEO Jim Ryan, che ha spiegato l’importanza di concludere importanti trattative con i monopoli di stato dei vari Paesi europei, così come già avvenuto con quello danese, Danske Spil, per il poker ed i casino online, e con quello francese, PMU, in questo caso solo per la piattaforma di poker telematico.

Ryan ha spiegato come concludere accordi con aziende monopolistiche possa rappresentare la migliore strategia, prima di tutto perchè permette di acquistare rapidamente prestigio, acquisendo importanti fette di mercato, e riuscendo in seguito a concludere con maggiore facilità, altri accordi di medie dimensioni e poi perchè concentrarsi su pochi grandi affari riduce il numero di insuccessi.

Sembra anche che la compagnia sia interessata ad ampliare e migliorare la propria offerta nel settore delle scommesse sportive, ed è proprio in quest?ottica che le voci non smentite ne confermate, di una possibile fusione di PartyGaming con Bwin, assumerebbero un nuovo ancor più interessante aspetto.

Il CEO di Party Gaming spiega le strategie commerciali della societ, 4.5 out of 5 based on 20 ratings