Il gioco dei dadi, regole per giocare a Craps nei casino

0
18

Il gioco dei dadi ha probabilmente origini antichissime, infatti vennero trovati dei reperti che sembrano ricondurre ad un primordiale gioco del craps in tempi molto lontani, si parla addirittura del medioevo quando il gioco si chiamava hazard, poi pare che sia stato rivisto da un matematico francese di nome Montmort che ne scrisse le regole intorno al 1700.

Oggi il gioco è sicuramente molto evoluto rispetto a quello che poteva essere originariamente, le regole possono sembrare complicate a qualcuno, ma è solo una impressione iniziale, infatti in realtà sono molto semplici.

Inizia tutto con la prima puntata che si chiama come out, per vincere la posta è necessario che la somma dei due dadi che vengono lanciati sia 7 o 11, in quel caso si vince immediatamente, se la somma è 2, 3 o 12, è una sconfitta secca. Se la somma dei dadi è qualsiasi altro numero, cioè: 4, 5, 6, 8, 9, 10, il numero che viene fuori diventa automaticamente il numero che si deve fare per vincere. Mentre il 7 a quel punto porrebbe fine alla manche con la sconfitta.

Facendo un esempio pratico: ipotizziamo che al primo lancio esca un 5, se al lancio successivo viene fuori un altro 5 il giocatore vince, se invece sarà un 7 perde, in tutti gli altri casi il gioco continua fino a che uno di questi numeri non risulter? dal tiro dei dadi. Alla fine della manche si ricomincia con la puntata del come out.

Se vuoi approfondire le tue conoscenze sul gioco, entra nella sezione del sito specifica dedicata al Craps online.

Il gioco dei dadi, regole per giocare a Craps nei casino, 4.4 out of 5 based on 12 ratings