Il governo cinese mette in atto nuove misure contro il gioco online

0
0

Come accade in molti altri Paesi probabilmente più liberali, anche la Cina sta mettendo in atto delle misure per prevenire la diffusione di servizi di gioco online nel Paese, ma a differenza di quanto viene fatto da altri governi contrari al mercato del gambling, la Cina non subisce praticamente alcuna restrizione riguardo le azioni messe in atto dalle autorità per dissuadere i giocatori dal frequentare siti di gambling.

Un comunicato del governo cinese ha reso noto il piano di bloccare ogni tipo di attività su internet, ritenuta ostile; nella definizione di ostile rientrano molti settori di comune interesse del web, come oltre al gioco d’azzardo, la pornografia o siti di informazione come lo stesso motore di ricerca Google.

Per quanto riguarda Google però, la società ha fatto sapere di non essere intenzionata a proseguire in alcuna politica di collaborazione con il governo cinese, ed ha provveduto a ricollocare il proprio motore di ricerca cinese ad Hong Kong.

Il governo sta intanto prendendo dei provvedimenti per evitare che gli utenti del web possano diffondere informazioni ritenute segreto di stato; la categoria dei cosiddetti segreti di stato comprende però una gamma di questioni incredibilmente vasta. L?Ufficio Informazioni del Governo ha anche affermato: ?rafforzeremo il blocco per evitare che informazioni pericolose vengano diffuse in Cina, prevenendo infiltrazioni attraverso internet da parte di soggetti ostili.?.

Il governo cinese mette in atto nuove misure contro il gioco online, 4.3 out of 5 based on 19 ratings