Il mercato dei giochi online negli USA varrebbe 63 miliardi di dollari

0
5
Gambling chips stacked around roulette wheel on gaming table

E’ risaputo che se il mercato dei giochi online venisse legalizzato negli Stati Uniti, creerebbe un flusso di denaro non indifferente, e permetterebbe all’economia del Paese di risollevarsi almeno in parte dalla situazione difficile in cui versa ormai da tempo; quello che invece non è altrettanto noto, è quale sia l’entità più o meno precisa di questo flusso di denaro.

Grazie ad uno studio svolto recentemente dalla KSC (Kenilworth Systems Corporation), possiamo immaginare che il mercato del gioco d’azzardo online negli USA, potrebbe essere in grado di produrre qualcosa come 63 miliardi di dollari l’anno.
Per arrivare a questa cifra, è stato effettuata un’attenta analisi delle giocate effettuate per via telematica alla “real time roulette” del Grand Casino di Sousa Bay, nella Repubblica Dominicana; nel corso di sei mesi, migliaia di giocatori online hanno effettuato delle puntate a questo tavolo da gioco, generando in questo modo delle entrate.

Il test che è stato effettuato sembra giungere proprio al momento opportuno, cioè poco dopo che l’implementazione dell’ Unlawful Internet Gambling Enforcement Act (UIGEA), è stata posticipata dal Dicembre 2009 al Giugno 2010, in questo modo i sostenitori dell’Internet Gambling Consumer Protection and Enforcement Act, hanno molto più tempo per preparare una adeguata difesa della propria causa.

L’IGCPEA, non chiede solo la legalizzazione del gambling online, ma anche una adeguata tassazione delle entrate, ed un controllo attento dell’intero mercato, per raggiungere un alto livello di salvaguardia dell’utente, ed una drastica riduzione del gioco illegale e non controllato.

Il mercato dei giochi online negli USA varrebbe 63 miliardi di dollari, 4.3 out of 5 based on 12 ratings