Il mercato del gioco online aiuterebbe l’economia degli Stati Uniti

0
2

Gli esperti di gioco online hanno più volte affermato a proposito di questo mercato costantemente in crescita, che se venisse legalizzato dal governo degli Stati Uniti, garantirebbe un forte gettito fiscale che aiuterebbe la ripresa economica nel Paese. Ora a confermare questa prospettiva giungono le dichiarazioni di un’agenzia ufficiale del governo, la Joint Committee on Taxation.

Questa agenzia è composta da membri del Congresso di entrambe le fazioni, ed è imparziale; recentemente si è posta l’obiettivo di prefigurare uno scenario nel quale la legge UIGEA (Unlawful Internet Gambling Enforcement Act) che comporta il ban per il gioco d’azzardo su internet, non è in vigore, per cui si è ipotizzato che lo stato prelevi una piccola tassa su ciascun deposito effettuato dai residenti sui conti di compagnie di gioco online, e ne è risultata una cifra di circa 41,8 miliardi di Dollari per i prossimi 10 anni.

Ancora è troppo presto per sapere quale sarà l’impatto di questa previsione sugli sviluppi in merito alla legalizzazione del gioco online negli Stati Uniti, ma il cosiddetto anti-UIGEA bill, cioè la proposta di legge volta a rovesciare l’UIGEA, avanzata dal Presidente della House Financial Services Committee, l’uomo del Congresso Barney Frank, ha raggiunto i 60 sostenitori.

Inoltre Jim McDermott, Rappresentante dei Democratici ha introdotto una proposta di legge complementare focalizzata sulla questione tasse. ?Sono costantemente alla ricerca di soldi che permettano di risolvere alcuni dei problemi che abbiamo, e quello del gioco online mi è sembrato un ottimo modo per trovarne.? ha affermato lo stesso Jim McDermott a proposito della questione.

Il mercato del gioco online aiuterebbe l'economia degli Stati Uniti, 4.5 out of 5 based on 14 ratings