Il periodo “good run” e il “fattore ambiente” ottimizzano il gioco

0
2

Nel mondo del poker, il cosiddetto “good run” rappresenta la tendenza del gioco che un player detiene nel corso della partita. Quando ci si accorge che per un certo periodo il gioco mantiene un andamento positivo conviene il più possibile trarne beneficio finchè dura. Nel momento in cui capita un periodo negativo o “bad run”, è raccomandabile non prendere parte in modo attivo in una partita.

Quando si passa una “good run” non è consigliabile rilanciare o comportarsi da finti eroi con carte dal valore molto basso; bisogna ricordare che si può anche passare, non ha importanza il valore del piatto, se non si ha nulla in partenza e non si può sperare in una mano accettabile, dimentica l’orgoglio e folda!

Al contrario, quando si è nel bel mezzo di una good run sarà opportuno dare inizio atutte le possibili strategie che più ci riescono meglio. Uno dei vantaggi che rende il gioco più piacevole è avere il controllo del luogo in cui ci si trova, cioè: intrattenersi a poker online consente di affrontare la partita in un luogo familiare e confortevole permettendo al giocatore di centrare l’attenzione sulla strategia o la prossima mossa.

Anche per il fattore ambiente ci sono delle regole base da rispettare se si vuole vincere seriamente, bisogna innanzitutto non distrarsi con il telefono o sistemi di messaggistica istantanea; l’unico obiettivo in quel momento è quello di accrescere la concentrazione e diminuire le occasioni di distrazione.

Il periodo "good run" e il "fattore ambiente" ottimizzano il gioco, 4.3 out of 5 based on 16 ratings