Il Regno Unito verso l’apertura del mercato ai casino online stranieri

0
1

Il Regno Unito potrebbe aprire le porte del mercato del gioco online dell’isola, ai casino stranieri, se una nuova proposta del Dipartimento di Cultura, Comunicazione e Sport diverrà legge; la proposta avanzata dal Dipartimento è stata realizzata in risposta alle lamentele delle compagnia di gambling online locali, che si trovano ad affrontare una situazione di imparit?.

Secondo questa proposta di legge, i casino online stranieri dovranno rispettare una serie di regole ben precise per poter ottenere la licenza che permette loro di operare nel mercato del Regno Unito, tra queste regole vi è quella di condividere con gli enti appositi, le informazioni ed i sospetti riguardanti eventuali scommesse truccate, e l’impegno nella lotta contro il gioco da parte dei minori, e la prevenzione dei problemi di gioco compulsivo.

Alcuni esperti nel settore dei giochi d’azzardo online hanno verbalmente sfidato il governo, così come ha fatto David Trunkfield, a capo della Pricewaterhouse Cooper, che ha affermato che non è necessario essere cinici per affermare che si tratta solo ed esclusivamente di un modo per aumentare le tasse.

Altri operatori hanno invece appoggiato le mosse del governo, come Right2bet, una società di gioco d’azzardo online che si è mostrata favorevole al libero mercato del gambling all’interno dell’Unione Europea.
Secondo Gerry Sutcliffe, ministro dello sport britannico, il Gambling Act è tra le migliori proposte di legge per la regolarizzazione del gioco d’azzardo online, e permetterà l’aperta competizione tra le compagnie, donando ai giocatori la migliore qualità e la più ampia possibilità di scelta.

Il Regno Unito verso l'apertura del mercato ai casino online stranieri, 4.0 out of 5 based on 15 ratings