Il semi-bluff come strategia per le puntate nel poker texas hold’em

0
1

Il semi-bluff non è altro che un vero e proprio bluff con una sostanziale differenza, mentre nel primo caso le proprie carte possono potenzialmente diventare vincenti in turni successivi, il bluff autentico si esegue effettuando una puntata con una mano che si ritiene perdente e si vince soltanto se il proprio avversario folda.

Il posto che si detiene al tavolo da gioco è un dettaglio fondamentale nel corso di una partita a poker, soprattutto se si vuole effettuare un semi-bluff, la più vantaggiosa è la posizione finale, è caratterizzata dagli ultimi giocatori che devono ancora parlare (dopo il flop); in questa fascia il partecipante ha la possibilità di vedere il gioco di tutti e di poter calcolare il da farsi a seconda delle carte in mano e di quelle a terra.

Il semi-bluff più ordinario è puntare nel momento in cui si ha un progetto di una combinazione formata da colore, il secondo più comune è puntare quando si ha un progetto di scala bilaterale, cioè quando, una volta scoperte le carte del flop, si possiede 4/5 di scala costituita da carte consecutive.

Un semi-bluff vantaggioso può capitare quando si ha un progetto di scala ad incastro o un progetto di scala ad incastro doppio. In questi due casi è difficile che il vostro avversario capisca le vostre intenzioni quindi sarà più semplice batterlo, soprattutto se si trova la carta giusta.

Il semi-bluff come strategia per le puntate nel poker texas hold'em, 4.1 out of 5 based on 14 ratings