Il testimonial di PartyPoker, Francesco Totti, spiega il suo poker

0
1

Non si sono lasciati sfuggire l’occasione, i giornalisti che hanno intervistato Francesco Totti, attualmente in ritiro con la Roma a Brunico, e gli hanno subito fatto un po’ di domande, ma niente che riguardi il calcio, in questo caso l’unico tema trattato è stato il gioco del poker, da un po’ di tempo ormai, attività alla quale il capitano della Roma si dedica volentieri.

Il testimonial di PartyPoker non ha esitato a rispondere alle varie domande, iniziando proprio col parlare della finale dei mondiali di poker di Las Vegas, per la quale si è qualificato per la prima volta un Italiano, Filippo Candio, ?potrebbe essere interessante scoprire l’atmosfera di un mondiale di poker, e chissà che magari divento campione del mondo anche l’!? ha spiegato col suo solito tono scherzoso Francesco Totti.

Parlando coi giornalisti ha poi spiegato che per lui il poker è a tutti gli effetti come uno sport, dove ci sono avversari più o meno temibili, tra quelli della serie A per esempio, spiccano alcuni nomi come Julio Sergio, Baptista, ma soprattutto Mexes, e tra le donne inevitabile fare il nome di Kara Scott, da lui definita ?bravina?.

Ma che tipo di giocatore è Francesco Totti? A quanto pare non si discosta tanto dal suo stile come calciatore, si definisce un giocatore che osa, fantasioso ed aggressivo, e se si tratta di scegliere tra il tavolo virtuale e quello dal vivo, sembra che non disdegni ne l’uno ne l’altro, ?dipende dagli impegni. Diciamo che riesco più spesso a giocare online, mentre al tavolo gioco con i compagni durante i ritiri.?.

Il testimonial di PartyPoker, Francesco Totti, spiega il suo poker, 3.8 out of 5 based on 13 ratings