In Cina non si fermano le scommesse online sulla FIFA World Cup

0
0

Secondo quanto reso noto dal Global Times in Cina, i tentativi di bloccare le scommesse sportive sui Campionati del Mondo Sudafrica 2010, verrebbero puntualmente ignorati da molti siti di scommesse online, che starebbero continuando ugualmente a proporre i propri servizi alla clientela dalla Cina, raggiungendo rapidamente una sempre maggiore popolarit?.

In base a quanto affermato da alcune fonti, il mercato delle scommesse sugli eventi della FIFA World Cup Sudafrica 2010, sarebbe partito già circa tre mesi prima dell’inizio dei mondiali, portando gli scommettitori a puntare fino ad oggi, oltre un milione di Yuan, corrispondenti a circa 146.500$, sul match tra Grecia e Corea del Sud.

Sembra anche che molti degli utenti dei siti di scommesse sportive cinesi, siano di altra nazionalit? come ad esempio una buona parte di studenti provenienti da Giappone ad Australia che si trovano a Shanghai e Beijing.

Esiste anche un limite minimo di scommessa, fissato a 2.000 Yuan, circa 293$, nonostante le scommesse online siano illegali in Cina infatti, la polizia non ha mai fatto molto per bloccare questo mercato, da circa nove anni a questa parte; un avvocato di Beijing, Wang Deyi, ha spiegato al Global Times che il compito della polizia in questo senso è relativamente complicato, ma che i siti web di scommesse che dovessero essere trovati, verrebbero bloccati senza esitazione.

In Cina non si fermano le scommesse online sulla FIFA World Cup, 4.3 out of 5 based on 18 ratings