L?assenza di un regolamento sul poker live penalizza gli appassionati

0
1

Ancora oggi manca una nuova regolamentazione sul poker terrestre che dovrebbe essere adottata dal Ministero dell’economia e delle finanze di concerto con il Ministero dell’interno che disciplini appunto un regolamento definitivo per il poker live.

A causa di queste negligenze In Italia è in corso la più completa confusione, infatti in base alla regione giocare a poker live può passare dall’ essere concesso senza nessun problema a subire un sanzione penale.

Ne è una prova eclatante il TAR della Puglia che ha la possibilità di programmare tornei di poker in conformit? al parere ne 3237/2008 del 22 ottobre 2008 del Consiglio di Stato che normalizza un buy-in di 30 euro al massimo, con conseguente inammissibilit? di realizzare un rebuy e che siano assegnati premi in denaro, quest’ultimi infatti dovranno essere premi di natura diversa dal denaro.

Diversamente per la Procura di Genova nel corso di tornei di poker sportivo non sono ammessi elementi legati all’azzardo, a differenza del regolamento applicato dal Tribunale Amministrativo della Toscana che non solo vieta il classico svolgimento di eventi di poker live ma ha perfino contestato il lo svolgimento di un corso didattico sul poker, presentato dall’ Associazione Poker Sportivo Texas Montecatini che era intenzionato ad organizzare un corso di poker.

Giocare a poker senza andare in contro a delle sanzioni dovrebbe essere l’obiettivo di questa nuova regolamentazione da attuare, che sia uguale per tutti, senza sopprime il piacere che il poker sportivo offre a tutti gli appassionati.

L?assenza di un regolamento sul poker live penalizza gli appassionati, 4.6 out of 5 based on 13 ratings