La Grecia decide di regolamentare il mercato dei giochi telematici

0
2

Una volta preso atto della politica fallimentare a proposito del mercato locale del gioco telematico, il governo greco ha cambiato completamente direzione, e dopo aver ammesso che il vecchio sistema ha prodotto risultati negativi privando lo stato stesso di risorse importanti, ha dato il via alla procedura attraverso la quale giungere alla legalizzazione dei giochi telematici.

Il Ministero del Tesoro ha anche spiegato che la legge proposta dall’attuale governo rappresenta una risposta alle procedure di infrazione messe in atto dalla Corte di Giustizia Europea, che al fine di proteggere il principio del libero mercato tra i Paesi dell’Unione, ha sanzionato con multe di 32.000 euro al giorno la Grecia, per aver mantenuto una situazione illegale di monopolio sui giochi.

Secondo quanto messo in evidenza dalla Corte di Giustizia, le leggi in vigore in Grecia non hanno impedito la nascita di un mercato nero degli apparecchi di intrattenimento, nè favorito la regolamentazione dei giochi online.

In base alle stime del Ministero del Tesoro, ci sarebbero ben 250 siti di gioco operativi, 20.000 apparecchi da gioco e 150.000 computer slot che producono un giro d’affari del valore di più di 4 miliardi di euro all’anno; adesso il governo ha dato il via ad una serie di consultazioni ad ampio raggio per riuscire a dare la giusta risposta, operando in completa trasparenza nella speranza di scongiurare così qualsiasi impatto economico e sociale.

La Grecia decide di regolamentare il mercato dei giochi telematici, 4.2 out of 5 based on 16 ratings