La sorte del mercato dei casino di Macao affidata a Fernando Chui

0
0

Ora che Fernando Chui è stato appena eletto a Macao, le speranze degli operatori di casino e sale da gioco di questa importante località del gioco d’azzardo, sono tutte rivolte a lui; ci si augura che Macao possa presto ritornare alla prosperit? di qualche anno addietro, quando la crescita media del mercato del gioco toccava il 27% all’anno.

Infatti quando verso la fine del 2008 a Macao entrarono in vigore serie restrizioni che impedivano ai giocatori provenienti dalla Cina continentale, di accedere ai casinò, si è verificato un immediato calo delle entrate, che fino a quell’anno erano cresciute costantemente per ben quattro anni; i giocatori della Cina hanno sempre rappresentato una importante percentuale dei clienti dei casino di Macao, ed il loro allontanamento tradotto in numeri, è costato ai vari casino un calo del 21,8% nel solo mese di Giugno 2009 rispetto al Giugno dell’anno precedente.

Adesso Fernando Chui si è impegnato per risollevare la situazione economica dell’isola di Macao, in primis rendendola meno dipendente dal mercato del gioco d’azzardo, il che garantirebbe una certa stabilità a prescindere dall’andamento del settore dei casino, ed ha inoltre promesso che si impegner? a regolamentare il mercato del gambling.

Per sapere se le speranze dei gestori dei casino e degli abitanti di Macao, sono ben riposte, non possiamo far altro che aspettare l’insediamento del nuovo leader che avverrà nel Dicembre 2009.

La sorte del mercato dei casino di Macao affidata a Fernando Chui, 3.8 out of 5 based on 12 ratings