Monopoli di Stato liquidano gli intermediari per le scommesse online

0
1

Iniziano a cambiare alcuni dettagli che riguardano le modalità per scommettere online, infatti i Monopoli di Stato hanno intrapreso quella che potrebbe essere definita una vera e propria battaglia contro ogni forma di raccolta cosiddetta ?borderline?, puntando invece sul rapporto diretto tra utente e concessionario.

Probabilmente tra qualche tempo non ci saranno più gli ormai piuttosto noti totem, cioè quelle apparecchiature ?fai da te? che permettono di effettuare le scommesse desiderate, o giocare a poker online, recandosi in appositi locali dove queste sono posizionate; e niente più punti di commercializzazione, ossia locali nei quali è possibile aprire un proprio conto di gioco online, ed effettuare eventuali ricariche.

Le nuove disposizioni non entreranno in vigore prima dell’approvazione della Commissione Europea, alla quale sono state infatti presentate con la nuova convenzione di concessione; pertanto il provvedimento potrà entrare in vigore nel periodo estivo, e determinerà il cessato utilizzo di qualsiasi apparecchiatura per il gioco online situata all’interno di locali pubblici.

Unealtra norma che verrà introdotta con le nuove disposizioni, riguarda prettamente il controllo delle giocate, i concessionari dovranno infatti garantire che ogni utente intenzionato a giocare online, acceda al sito internet solo dopo la registrazione telematica da parte dell’AAMS; in questo modo se il giocatore usufruisce dei servizi di gioco del concessionario, in forma anonima attraverso canali differenti, il concessionario avrà il dovere di trasmettere all’AAMS stessa, i dati riguardanti le giocate effettuate, eventuali prelievi e versamenti da e verso conti di gioco.

Monopoli di Stato liquidano gli intermediari per le scommesse online, 4.8 out of 5 based on 12 ratings