Nuova regola per le WSOP, se un giocatore puzza non può giocare

0
0

Si avvicinano rapidamente le World Series Of Poker di Las Vegas, manca infatti solo un mese e mezzo alla data d’inizio, alcune presenze sono state quasi confermate, come quella del presidente degli States Barak Obama, ma non saranno pochi gli assenti illustri, certo è che per molti, questa sarà la grande occasione, quella che potrebbe significare la vittoria del prestigioso braccialetto d?oro.

E con l’avvicinarsi del giorno d’inizio dell’evento pokeristico più seguito, spunta fuori qualche nuova regola alla quale i partecipanti dovranno attenersi, ed oltre alla possibilità di utilizzare Twitter ai tavoli da gioco, ed ai seri provvedimenti per chi non rispetta gli orari presentandosi in ritardo, è stata resa nota una nuova regola piuttosto curiosa.

Infatti pare che i giocatori che dovessero dimostrare una particolare trascuratezza della propria igiene personale, saranno allontanati dai tavoli; proprio così, sembra incredibile che esista una regola del genere, ma è stato proprio un episodio avvenuto durante le WSOP di alcuni anni addietro, a far nascere il bisogno di regolamentare questo aspetto.

Sembra che un giocatore britannico, Paskin, dal quale il nome ufficioso della regola in questione, puzzasse talmente tanto, da indurre a lamentarsi diversi giocatori al suo tavolo che ne richiedevano l’allontanamento, mentre lui si difendeva ricordando che non esisteva alcuna regola che gli vietasse di puzzare, e continuava ad indossare una maglietta della nazionale inglese, mai lavata.

Nuova regola per le WSOP, se un giocatore puzza non può giocare, 4.1 out of 5 based on 11 ratings