Nuove tasse per gioco online, e in Polonia scoppia il black jack gate

0
0

Problemi con la giustizia per alcuni esponenti del governo polacco, a causa di un giro di tangenti legate al mercato del gioco d’azzardo, ed ora toccher? a Donald Tusk, primo ministro, limitare i danni alla sua formazione di centro destra, infatti, anche se questo scandalo non ha ancora creato effettivamente dei danni alla sua immagine di leader, è probabilmente meglio correre ai ripari considerato il fatto che presto correr? per le presidenziali.

La Piattaforma Civica (Po), il partito di Donald Tusk, è quindi alle prese con quello che è stato soprannominato black jack gate, nessuna ripercussione per ora nemmeno sui mercato finanziari, ma secondo quanto affermato dal presidente del Parlamento, ed importante esponente del Po, Bronislaw Komorowski, si assister? a ?decisioni molto severe?.

L?imminente rimpasto atteso servir? a dimostrare che la coalizione di centro destra non esita a prendere seri provvedimenti per mantenere la disciplina, anche nei confronti dei membri del partito più in vista, tra cui Mariuz Kaminski, capo dell’Ufficio centrale anti-corruzione, che verrà molto probabilmente licenziato per tangenti, ma a rischiare di perdere il posto saranno anche il vice-premier nonchè ministro dell’interno Grzegorz Schetyna, il responsabile della giustizia Andrzej Czuma ed il vice-ministro dell’economia Adam Szejnfeld, mentre il Ministro dello sport ed il capogruppo della Piattaforma Civica hanno deciso di dimettersi.

Tutta la faccenda sembra abbia avuto origine dai contatti che alcuni politici avrebbero preso con certi uomini d’affari, per evitare l’aumento delle tasse previsto dalla nuova normativa sul gioco d’azzardo, allo stesso tempo però, gli indagati si difendono accusando l’Ufficio Centrale anti-corruzione, nella persona di Marius Kaminski, le operazioni del quale sarebbero spinte da interessi politici.

Nuove tasse per gioco online, e in Polonia scoppia il black jack gate, 4.5 out of 5 based on 20 ratings