Nuovi giochi e concorsi a premi per ricostruire le città dell’Abruzzo

0
1

Per la ricostruzione delle città colpite dal terremoto in Abruzzo, lo stato ha emanato un decreto legge che consentirà ai Monopoli di Stato di ampliare il loro portafoglio di giochi e concorsi a premi al fine di riuscire a raccogliere dei fondi più sostanziosi per far fronte a questa emergenza.

Si parla di almeno 500 milioni di euro all’anno che sarebbero necessari per la ricostruzione delle città abruzzesi; la prima iniziativa presa dall’AAMS è stata quella dei Gratta Quiz, già in circolazione da qualche settimana, sono dei gratta e vinci speciali del costo di 3 euro esplicitamente ideati per finanziare la ricostruzione in Abruzzo, che però non hanno raggiunto il successo sperato, così si è pensato di trovare altri sistemi, arrivando a consentire tra gli altri giochi anche il tanto desiderato (dai pokeristi) cash game nelle sale da poker virtuali.

Il cash game è una modalità di gioco del poker online che non prevede la partecipazione ad alcun torneo, ognuno può giocare finché ne ha voglia ed uscire dal tavolo nel momento in cui ritiene che sia il caso di farlo, e l’ammontare di fiches in suo possesso equivale ad una precisa somma in denaro. Altra novità per il settore di internet sarà costituita dalla comparsa dei giochi a quota fissa, in pratica giochi come roulette, blackjack, baccarat e così via, per i quali l’imposta è prevista del 20% al netto delle vincite, questi giochi fino ad ora erano proibiti dalla normativa in vigore.

Un’altra novità sarà rappresentata da una nuova serie di slot machines, le Videolotteries, delle video slot machines di ultima generazione che si andranno ad aggiungere alle già numerose slot machines, che attualmente forniscono il 45% delle entrate del reparto dei giochi; queste nuove slot permetteranno ai giocatori di vincere cifre molto più alte, probabilmente fino ai 50.000  euro, avranno una tassazione che si fermerebbe al 4%, più bassa delle attuali slot machines che invece hanno una tassazione del 12,6%, ed inoltre dovranno avere una percentuale di payout non inferiore all’85%; ogni machine installata costerà una cifra non indifferente al proprietario dell’attività, circa 15.000  euro, ed esisterà un limite preciso al numero di apparecchi che ogni concessionario potrà avere.

Qualche innovazione riguarderà anche il lotto, che verrà automatizzato, quindi non ci sarà più il bambino bendato ad effettuare l’estrazione, e verranno probabilmente aggiunte altre estrazioni settimanali, le tabaccherie potranno restare aperte anche nei festivi e ci saranno nuove modalità di gioco per il superenalotto. Verranno anche introdotte le cosiddette “lotterie da supermercato” che daranno al cliente che ha appena terminato gli acquisti, la possibilità di tentare la fortuna usando il resto della spesa.

Nuovi giochi e concorsi a premi per ricostruire le città dell'Abruzzo, 4.2 out of 5 based on 12 ratings