Parere contrario al poker online da parte del governo australiano

0
1

Dopo l’apertura del mercato francese dei giochi online, ed i nuovi passi in avanti compiuti in altri Paesi d’Europa, anche fuori dal continente qualcosa si sta movendo, in particolare proprio in questi giorni in Australia, la Commissione per le Attività Produttive ha espresso il proprio parere in merito al gioco del poker online, sostenendo la necessità della liberalizzazione.

Secondo la Commissione il poker online dovrebbe essere introdotto in Australia, anche per rispondere alla forte domanda, ma l’introduzione del gioco di carte più famoso del mondo dovrebbe avvenire in modo graduale, partendo con una liberalizzazione parziale per poter valutare gli effetti prima di compiere eventuali passi avanti.

Il governo federale australiano appare però apertamente contrario a qualsiasi apertura verso il mondo del poker online, e per il momento i tentativi ad opera della Commissione per le Attività Produttive non hanno sortito alcun effetto concreto per sbloccare la situazione.

Il governo ha riportato a tal proposito un breve comunicato che non lascia molto spazio all’interpretazione, ?il governo non è a favore della liberalizzazione del gioco online perchè non ritiene che liberalizzare il gioco a distanza possa portare dei benefici alla comunit?, ma aumenterebbe il rischio dei problemi legati al gioco.?.

Parere contrario al poker online da parte del governo australiano, 4.6 out of 5 based on 15 ratings