Party Gaming progetta l’entrata nel mercato del gioco online USA

0
0

L’operatore di gioco online con sede a Gibilterra, Party Gaming, sta apparentemente tentando ancora di entrare nel mercato del gaming degli Stati Uniti, nella previsione che lo stesso diventi a breve accessibile legalmente.

La prestigiosa compagnia di gioco online Party Gaming, ha rivelato proprio in questi giorni all’agenzia Reuters, di aver preso contatti con potenziali partners negli Stati Uniti, per rientrare ad operare in quello che nonostante tutto, resta il più importante mercato di gioco d’azzardo su internet.

?Siamo in trattative con alcuni soggetti, per valutare un certo numero di opportunit?? ha spiegato Jim Ryan, chief executive officier di Party Gaming, specificando che si tratta ancora di trattative preliminari, facendo attenzione a non rivelare l’identit? delle compagnie con le quali sono in corso i negoziati.

Jim Ryan ha proseguito spiegando che l’incoraggiamento è arrivato con la notizia delle recenti mosse del Congressman Barney Frank, e di Jim McDermott, e del loro tentativo di rovesciare l’Unlawful Internet Gambling Enforcement Act del 2006; inoltre non si può certo ignorare che i legislatori hanno previsto che l’apertura al gioco d’azzardo online garantirebbe agli USA, entrate fiscali per oltre 42 miliardi di dollari in 10 anni.

Party Gaming progetta l'entrata nel mercato del gioco online USA, 4.4 out of 5 based on 18 ratings