Paura da parte dei casino italiani per l’arrivo delle videolottery

0
0

Sembra ancora lontana dalla fine, la ormai duratura crisi dei casino italiani, che come in molti sanno, stanno attraversando un periodo difficile, sia per via della crisi economica globale, che riduce l’afflusso di turisti ed ovviamente la loro capacità di spendere, e quindi l’ammontare di denaro investito nei vari casinò, sia per via del progressivo affermarsi dei casino online, vero e proprio boom per quanto riguarda il settore del gioco d’azzardo.

Ma le cose non solo sembrano non tendere al miglioramento, ma per i quattro casino italiani si preparano tempi ancora più bui, a meno che non vengano adottate delle misure preventive da parte del governo o delle amministrazioni locali; il nuovo problema delle sale da gioco nostrane riguarda l’arrivo sul mercato delle videolottery, le slot machines di ultima generazione in merito alle quali, in modo particolare da parte del presidente del Casinò di Sanremo, Donato Di Ponziano, viene espressa una certa preoccupazione.

Il Casinò di Sanremo, insieme al Casino di Venezia, aveva dimostrato interesse per l’acquisto dei diritti delle videolottery, ma alla fine sono stati assegnati solo ai concessionari che ne avevano fatto richiesta prima del 15 Settembre, così i casino si trovano ora a dover fronteggiare una nuova concorrenza, rappresentata da slot machines moderne, in grado di ricompensare i giocatori con montepremi ancora più ricchi, macchinette con le quali le slot machines delle quattro sale da gioco avranno serie difficoltà a reggere il confronto.

Donato Di Ponziano spera in una soluzione da parte del mondo politico, che impedisca almeno in un ampio raggio intorno ai casino, il proliferare delle videolottery, così da salvaguardare le sale da gioco ed evitare che la condizione di monopolio si disgreghi del tutto, con ripercussioni che colpirebbero anche l’amministrazione comunale.

Paura da parte dei casino italiani per l'arrivo delle videolottery, 4.0 out of 5 based on 16 ratings