Regole base del Five Card Draw; il Poker-game per antonomasia

0
0

Il Five Card Draw è considerato come la più classica forma di poker, un intrattenimento emblematico per gli amanti del gioco d’azzardo; l’obbiettivo principale altri non è che realizzare la combinazione più alta con le cinque carte che il mazziere distribuisce, con la possibilità di sostituire quelle che si vorrebbero scartare.

I giocatori presenti al tavolo di Five Card Draw possono essere al massimo sei, il primo dei quali lascia una quota prefissata sul piatto (Buio) e il secondo rilancia del doppio (Controbuio).
In seguito il mazziere distribuisce ad ognuno cinque carte, dando inizio ad un giro di puntate che aprirà il giocatore alla sinistra del grande buio, tutti i partecipanti a turno potranno checkare, foldare, fare bet o call.

Il gioco Five Card Draw mette a disposizione 2 giri di puntate, effettuato il primo giro, al secondo si ha la possibilità di sostituire da 0 a 5 carte; la scelta è assolutamente facoltativa, chi preferisce trattenere tutte le carte iniziali è detto ?servito?.

Terminato l’ultimo giro prende il via lo show down, fase in cui si determina il vincitore; come in tutti i poker-game il piatto va al giocatore che mostra la miglior mano, nel caso in cui due giocatori abbiano lo stesso punto, bisognerà dividere la vincita.

Regole base del Five Card Draw; il Poker-game per antonomasia, 4.1 out of 5 based on 12 ratings