Riconoscere i Tell, un’abilità che nel poker ti fa vincere

0
5

Nel poker è molto importante saper leggere i segnali non verbali che i nostri avversari ci inviano durante una partita impegnativa; i comportamenti che spesso ci fanno intuire qualcosa di differente rispetto alla realtà, sono gli stimoli al quale ogni giocatore deve saper porre moltissima attenzione.

Stiamo parlando di quei segnali comunemente definiti Tell, caratterizzati in particolar modo dalla postura, dai gesti o anche dal linguaggio usato da un pokerista che, se decifrati, possono essere utilizzati come informazioni utili per vincere la mano. Spesso i giocatori tendono a eclissare il valore della propria mano facendoci intendere il contrario, bisognerà capire se stanno recitando e sarà necessario agire nella maniera opposta rispetto alla quale essi vorrebbero che noi agissimo.

Per i giocatori dilettanti che provano un bluff sarà difficle guardare i propri avversari negli occhi, al contrario, se vi è un esperto del poker non vi staccher? gli occhi di dosso poichè cercher? di trasmettere sicurezza della propria mano.

Alcune informazioni valide sul tipo di giocatore che si ha di fronte possono giungerci perfino dal sistema in cui essi dispongono le chips; un player che le ordina con precisione, quasi certamente si rivelerà uno che che tende a valutare con molta cura il tipo di mani da giocare, in modo improbabile proporr? bluff o giocate mediocri. Viceversa un player che non ha cura di ordinare le chips, sarà indubbiamente un giocatore esercitato ad immettersi in parecchie mani.

Riconoscere i Tell, un'abilità che nel poker ti fa vincere, 3.9 out of 5 based on 16 ratings