Scommesse del 32% più svantaggiose coi siti dei monopoli di stato

0
0

Right2Bet, uneimportante compagnia che opera nel mercato delle scommesse online, attiva nell’opposizione ai siti di gambling dei monopoli di stato, ha recentemente commissionato uno studio volto a verificare i vantaggi od eventuali svantaggi per i giocatori che hanno scommesso durante i mondiali di calcio di Sudafrica attraverso questo tipo di operatori di gioco.

Per quanto riguarda il mercato europeo, lo studio ha dimostrato che i siti di scommesse dei monopoli di stato offrivano ai giocatori quote del 32% in media più svantaggiose, rispetto a quelle offerte dalle società di gioco private; e per la precisione, prendendo alcuni dei Paesi dei quali sono stati analizzati i dati, vediamo che in Germania si arrivava a quote del 48% in meno, in Svezia del 40%, in Olanda del 35%, in Francia del 31,5%, in Grecia del 31%, ed in Danimarca del 14,4%.

Attraverso questa iniziativa, Right2Bet intende battersi per i diritti dei consumatori di tutti i Paesi europei, affinchè possano scommettere attraverso gli operatori di propria scelta, indipendentemente da quale sia lo Stato Membro nel quale risiedono.

Il portavoce di Right2Bet, Ari Last, ha spiegato: ?il quadro che deriva da questa ricerca è alquanto shockante; milioni di consumatori europei che volevano scommettere sulle partite della FIFA World Cup 2010 erano soggetti a quote incredibilmente più svantaggiose grazie ai siti dei monopoli di stato che i rispettivi governi difendono così strenuamente?Speriamo vivamente che i dati evidenziati da questo studio possano mettere in luce quella che è senza dubbio una realtà ingiusta.?.

Scommesse del 32% più svantaggiose coi siti dei monopoli di stato, 4.3 out of 5 based on 19 ratings