Van Zadelhoff, vince a poker online ma evade il fisco olandese

0
1

Per alcuni giocatori, il poker è un vero e proprio lavoro, un modo per guadagnare soldi semplicemente giocando a carte, ma come per qualsiasi altro lavoro da ?libero professionista?, ci sono delle tasse da pagare, e specialmente se le entrate sono come quelle registrate da uno dei giocatori di poker olandesi più famosi al mondo, Steven Van Zadelhoff, lo stato difficilmente vi rinuncia.

Van Zadelhoff è ricercato dal fisco olandese, che in virt? del Betting and Gaming Tax Act, pretende da lui diverse centinaia di migliaia di euro, e gli ha pertanto pignorato la casa in attesa che saldi il debito con lo stato; tutti coloro che giocano o scommettono online, sono infatti tenuti a versare in tasse il 29% dei guadagni così realizzati.

L?avvocato di Van Zadelhoff che si sta tuttora occupando dei negoziati con il fisco, ha precisato che il suo cliente non ha mai dichiarato di non avere intenzione di pagare le tasse di gioco, ma che ha espresso il desiderio di andare a Malta per godere di un periodo di relax, lontano dalle preoccupazioni riguardanti le tasse.

Van Zadelhoff ha conseguito numerose vincite giocando online, egli è infatti membro del team di Everest Poker, una delle poker room online più popolari, e sarebbero proprio queste vincite ottenute su internet, ad essere state omesse dalla dichiarazione dei redditi del professionista di poker olandese.

Van Zadelhoff, vince a poker online ma evade il fisco olandese, 3.6 out of 5 based on 10 ratings