William Hill lascia il mercato spagnolo e scommette sull’Italia

0
2

L?apertura del mercato spagnolo del gioco online, aveva spinto uno degli operatori più importanti d’Europa, il britannico William Hill, a stringere un accordo di partnership con la compagnia spagnola Codere, la joint venture così formata era stata poi ribattezzata Victoria Apuestas, e prevedeva una spartizione delle quote al 50%.

Ma le ultime notizie parlano di un dietro-front da parte di William Hill, che, a quanto detto, sembra essere intenzionata a lasciare il mercato spagnolo per via di una certa lentezza nel processo di regolarizzazione del settore del gioco online; il progetto di William Hill di lasciare la penisola Iberica era stato reso noto a Maggio, quando si era parlato di un graduale allontanamento, perfezionato ora con la totale cessione della rete spagnola al gruppo Codere.

Attualmente la compagnia Victoria Apuestas conta ben 118 licenze tra Madrid ed i Paesi Baschi, ed i profitti ricavati nei primi 9 mesi di attività, risultano ammontare a circa 2,5 milioni di Euro, una cifra comunque niente male, che ha permesso al titolo di Codere quotato in borsa, di salire a 7,80 è nella sola giornata del 20 Gennaio, cioè subito dopo l’avvenuta cessione da parte di William Hill.

Ma quali sono ora i progetti di William Hill’ Pare che stia valutando il piano di un ritorno in Italia, almeno secondo quanto affermato da Agicos, ma con l’intenzione di operare nel solo mercato di internet, in particolar modo nel settore delle scommesse sportive.

William Hill lascia il mercato spagnolo e scommette sull'Italia, 4.2 out of 5 based on 9 ratings