Win for life con l’inganno dei 4000 euro al mese, rischia la chiusura

0
3

Win for Life l’ormai più che noto nuovo concorso a premi di Sisal, non appare più così ?buono? come inizialmente in molti potevano pensare, ed è di questi giorni la notizia che l’associazione Avvocati dei Consumatori, ha presentato un ricorso all’Antitrust per ottenere il blocco dei messaggi pubblicitari legati al suddetto concorso, in quanto gli stessi ritenuti poco chiari e fuorvianti.

Infatti lo slogan di Win for Life parla di una vincita di 4.000 è al mese per venti anni, per colui che realizza il 10 più numerone, ma quello che non viene detto, è che se a realizzare la combinazione vincente non è una sola persona, ma più d’una nello stesso concorso, la cifra finisce con il dividersi per il totale dei premiati.

Ed è proprio quanto avvenuto nella prima settimana di vita di Win for Life, quando un concorso è stato vinto da ben tre partecipanti, a ciascuno dei quali non sono toccati i 4.000 è al mese promessi dallo slogan, ma solo 1.333 ?, una bella differenza, che purtroppo non viene evidenziata, anzi, la propaganda non ne parla affatto, spiega il presidente dell’associazione dei consumatori Domenico Romito, ed in molti non ne sono informati.

Ma l’associazione dei consumatori non si limita ad accusare Sisal di poca chiarezza, si parla anche delle chances di vincita troppo misere, sicuramente superiori a quelle del Superenalotto, restano comunque troppo basse, basti pensare che si può vincere il vitalizio solo nello 0,000027 % dei casi, e la possibilità di giocare una schedina ogni ora aggrava la situazione, portando i giocatori incalliti a rischiare di sperperare cifre non indifferenti, così a fronte di una quindicina di fortunati vincitori, milioni di giocatori hanno letteralmente buttato via milioni di Euro.

A Win for Life ora non resta che rivedere il messaggio pubblicitario, o adeguare il concorso a quanto affermato, regolamentandolo a dovere, garantendo cioè i 4.000 è al mese come affermato dallo slogan.

Win for life con l'inganno dei 4000 euro al mese, rischia la chiusura, 4.3 out of 5 based on 20 ratings