Bonus Del Mese

500€

Offerta Esclusiva
per giocare al casino AAMS

Newsletter - Iscriviti

Ricevi le notizie esclusive sui casino dal nostro portale, inclusi:

  • Migliori Payout
  • Bonus Esclusivi
  • Tornei Online

Giocare al Texas hold'em: sfruttare la matematica

Nel gioco del poker la matematica ha un'importanza fondamentale, perciò è consigliabile saper sfruttare questo dato di fatto imparando a calcolare le proprie possibilità di vincere una data mano. Scopri cosa sono i pot odds, riuscirai a vedere con chiarezza ogni situazione e saprai con certezza quante sono le tue probabilità di successo...

Come usare a proprio favore la matematica nel poker - Continuazione

texas hold em Il poker è un gioco che richiede l'abilità di leggere le situazioni e i vostri avversari per ottenere un vantaggio in ogni mano che giocate. E' anche un gioco di matematica, nel quale dovreste riuscire a calcolare le probabilità di vincita vostre e del vostro avversario in qualsiasi situazione. E' una domanda comune: “E' possibile vincere senza incorporare la matematica nelle giocate effettuate?” Non si può presumere che i giocatori che non usano la matematica non saranno giocatori vincenti, ma una giusta conoscenza delle probabilità (odds) può soltanto aiutarvi a migliorare il gioco e darvi un vantaggio sui giocatori che non le conoscono.

Dove si applica la matematica nel poker? La matematica si può applicare a diverse situazioni. E' tuttavia più utilizzata quando si è in draw per una scala o per un colore. Se un avversario fa bet e sei in draw, ti tocca decidere se chiamare o meno nel tentativo di completare la tua mano. In questa situazione un giocatore che ha una buona conoscenza della matematica del poker saprà sempre se chiamare o meno, mentre un giocatore che non ha queste conoscenze sarà sempre in dubbio.
I giocatori che non conoscono gli odds del poker tireranno a indovinare se è il caso di chiamare o meno. Se il bet è grosso, potrebbero decidere che è troppo costoso provare a completare la propria mano, ma se la puntata è piccola proveranno a vedere se quella carta arriverà. Dall'altra parte, un giocatore in grado di applicare la matematica del poker sarà in grado di risolvere i pot odds della mano, e saprà agire di conseguenza. I pot odds tengono conto della quantità puntata dall'avversario paragonata al piatto e la probabilità di completare la propria mano per informarvi se è il caso di chiamare o meno.
Ci sono altre situazioni che incorporano la matematica in modo più vago. La situazione seguente è un esempio di “Valore Previsto” (Expected Value, talvolta abbreviato EV). Mettiamo che siete sul river con la coppia più bassa e il vostro avversario punta 4$ in un piatto da 10, cosa dovreste fare? Se non avete modo di capire se il vostro avversario ha una mano migliore della vostra, potete usare la matematica per determinare se vale la pena o meno di chiamare.

Prima di tutto dovreste fare una stima della probabilità di un eventuale bluff da parte del vostro avversario. Diciamo che il nostro avversario fa un bluff 1 volta ogni 3 volte che ha la mano migliore sul river. Questo significa che c'è una probabilità su quattro di avere una mano migliore del nostro avversario e tre su quattro che non l'abbiamo. Questo significa che per ogni tre volte che perdiamo, una volta vinciamo (3:1). Se dunque chiamiamo e abbiamo la mano migliore vinceremo 14$ una volta, ma se chiamiamo e abbiamo la mano peggiore perderemo 4$ tre volte. Il risultato, qualora dovessimo chiamare ogni volta, è che perderemmo 12$ e ne vinceremmo 14 dopo 4 mani. Questo significa che otteniamo un profitto netto di 2$ qualora decidiamo di chiamare sul river tutte le volte, e che, di conseguenza, dovremmo chiamare.
Il paragrafo di sopra non ha probabilmente avuto molto senso quando l'avete letto per la prima volta, ma fidatevi: non è così difficile come può sembrare. Un modo più semplice per interpretare ciò che abbiamo appena detto sarebbe dire che dovreste avere più probabilità di vincere di quante ve ne dia il piatto. Nell'esempio di sopra abbiamo dovuto chiamare un bet di 4$ per vincerne 14$. Le probabilità di vincita erano 3:1, il che significa che abbiamo probabilità di vincita migliori delle probabilità del piatto.

Un punto chiave da tenere a mente nell'utilizzo della matematica nel poker è che le decisioni che effettuerete non avranno delle ripercussioni visibili a breve termine. Anche se calcolate i vostri odds per la mano in corso e decidete di chiamare, non è detto che sarete voi a vincere. Tuttavia questo non significa aver preso la decisione sbagliata. Se continuate a prendere le decisioni giuste basandovi sugli odds farete più soldi a lungo andare, cercate quindi di non farvi influenzare dai risultati a breve termine. Imparare a usare la matematica può essere un processo difficile all'inizio, ma vi consigliamo vivamente di continuare a provare, in quanto vi aiuterà senz'altro a diventare dei giocatori di successo, a lungo andare. Dopo un po' le cose inizieranno ad avere senso, e la vostra comprensione di concetti come pot odds ed expected value saranno migliori.

menù Giocare Texas hold'em

Classifica Casino Online

Casino Online Bonus
1 € 300 Visita Sito
2 € 500 Visita Sito
3 € 700 Visita Sito
4 € 30 Visita Sito
5 € 100 Visita Sito
6 € 200 Visita Sito
7 € 200 Visita Sito

Gioco del Momento

The Money Drop by 888.it

Il game show The Money Drop ufficiale.

Prova il gioco TV "The Money Drop" su 888.it e vinci una cascata di denaro.
Puoi infatti vincere fino a 400 volte la posta ed un bonus di 1 milione di euro!