Bonus Del Mese

500€

Offerta Esclusiva
per giocare al casino AAMS

Newsletter - Iscriviti

Ricevi le notizie esclusive sui casino dal nostro portale, inclusi:

  • Migliori Payout
  • Bonus Esclusivi
  • Tornei Online

Vincere al Texas hold'em: strategie pot odds

Una delle cose più importanti alle quali prestare attenzione quando si gioca a texas hold'em, è la differenza tra le probabilità di realizzare la combinazione che inseguiamo, e l'ammontare della spesa che dovremmo sostenere in relazione alla consistenza dell'eventuale vincita. Stiamo parlando delle pot odds, scoprite come calcolare le vostre chance e imparare a valutare la scelta giusta...

Strategia per vincere sfruttando i pot odds nel poker - Continuazione

vincere texas hold em Imparare a calcolare e usare i pot odds regala un'arma potentissima al vostro arsenale da poker. La conoscenza di questo concetto basilare è fondamentale nel determinare se diventerete o meno un giocatore vincente o perdente. Anche se può sembrare difficile e complesso all'inizio, questa guida vuole spiegare in modo semplice il funzionamento dei pot odds, e come incorporare questi calcoli nel vostro gioco. Non dovrebbero volerci più di 10 minuti per leggere questa guida da inizio a fine, il che è un bene considerato che questa conoscenza potrebbe risparmiarvi e farvi guadagnare denaro per il resto della vostra carriera da giocatori di poker.

Cosa sono i pot odds?

Usare i Pot Odds richiede calcolare le probabilità e le possibilità di vincere quando si ha un draw per decidere se chiamare o meno un bet o un raise. E' una situazione molto comune nel Poker, specialmente nel Texas Hold'em, e sapere effettuare il calcolo si dimostrerà una potente arma nel corso del vostro gioco. Una situazione nell'hold'em avverrà quando sarete in possesso di due carte dello stesso seme che si accompagneranno ad altre due carte di quel seme sul flop. Nel poker questa mano viene definita un "flush draw" o, alcune volte, un "four-flush". Useremo questo esempio per imparare a ragionare usando i pot odds.

Calcolo delle percentuali

Voi avete:

Il Flop:

Mettiamo che ci siano due persone a giocare questa mano, voi e il vostro avversario. Ci sono 80$ nel piatto e il vostro avversario ne punta altri 20. Che dovreste fare?

1. Calcolare le probabilità di uscita delle carte (Card Odds)
Per prima cosa dobbiamo scoprire quale sia la probabilità di ottenere un'altra carta di cuori al turn. Questo può essere fatto in molti modi, ma il modo più popolare è quello di scoprire la quantità di carte presenti nel mazzo che non vogliamo e confrontarla con la quantità di carte che vogliamo.
Ci sono cinque carte in questa mano delle quali siamo a conoscenza, le nostre due e le tre carte del flop.
Questo ci lascia con 47 altre carte delle quali non sappiamo la posizione.
Di queste 47 carte, 9 formeranno il nostro colore, e 38 no.
In proporzione questi numeri si trasformano in 38:9, o circa 4:1.

2. Paragonare con i Pot odds
Adesso sappiamo che le probabilità di ottenere una carta di cuori al turn è di 4:1. Questo significa che per ogni quattro volte nelle quali non otterremo la nostra carta di cuori, una volta la otterremo. Adesso dobbiamo calcolare la stessa probabilità in proporzione al piatto e alle puntate che stiamo affrontando.
Il nostro avversario ha puntato 20$ in un piatto da 80$, per un totale di 100$.
Questo significa che chiamando 20$ abbiamo la possibilità di vincerne 100.
In proporzione equivale a 100$:20$, o pot odds di 5:1.

Quindi…
Card Odds: 4:1
Pot Odds: 5:1
Questo significa che dovremmo fare call, in quanto le possibilità che ci offre il piatto sono più grandi di quelle offerte dalle nostre carte. A lungo andare, vinceremo più soldi di quanti ne perderemo.
Ricordate! Dovreste chiamare solo se i pot odds sono maggiori dei card odds (probabilità di formare la vostra mano).
Se trovare le probabilità delle carte calcolandole a mente è troppo difficile (cosa comune tra i principianti) potete scoprirle più velocemente usando le nostre tabelle. Queste sono comode soprattutto se stampate e posizionate accanto al vostro computer.

Metodo delle percentuali

Le Pot Odds possono essere calcolate usando le percentuali. Alcuni giocatori preferiscono calcolare i pot odds in percentuale piuttosto che in proporzione. Questa volta useremo come esempio un draw per una scala.

Voi avete:

Flop:

Questa volta il vostro avversario punta 30$ creando un piatto totale di 90$. Scopriremo se chiamare o meno calcolando i pot odds in percentuale.

1. Trovare i "Card Odds"
Per scoprire la probabilità di formare una scala con la prossima carta dobbiamo nuovamente trovare il numero di outs (gli outs sono le carte che completeranno la mano che stiamo cercando di formare, in questo esempio stiamo cercando di formare una scala.). Ci sono 4 cinque e 4 10 che completeranno la nostra scala, per un totale di 8 outs. Per scoprire la possibilità in percentuale di formare la nostra scala basta semplicemente moltiplicare il numero dei nostri out per due e aggiungere uno.
8 x 2 = 16
16 + 1 = 17% di probabilità di completare la scala.

2. Paragonare con i Pot Odds
Il nostro avversario ha puntato 30$ nel piatto, per un totale di 90. Questo significa che dobbiamo mettere 30$ per poterne vincere un totale di 120. Come potete vedere dobbiamo aggiungere la nostra puntata al totale per effettuare i nostri calcoli. Questa parte è molto importante, in quanto scoprire la percentuale di 30$ in un piatto da 90$, darà risultati molto diversi dalle percentuali date da 30$ in un piatto di 120. Usando matematica di base sappiamo che 30$ è il 25% dei 120$.
Card Odds: 17%
Pot Odds: 25%

Abbiamo come già accertato il 17% di probabilità di formare la nostra scala con la prossima carta, che significa che dovremmo chiamare un bet equivalente al massimo al 17% del piatto. Visto che il bet del nostro avversario è il 25% del piatto, dovremmo fare fold. Perderemmo soldi a lungo andare se dovessimo sempre chiamare.
Ricorda! Dovreste chiamare soltanto se la probabilità espressa in percentuale di formare la vostra mano è più alta della percentuale rappresentante il piatto.
Le percentuali delle card odds sono disponibili nella nostra tabella per una facile consultazione, qualora troviate difficile calcolarle a mente. Sono un'ottima guida per iniziare a incorporare i pot odds nel vostro gioco.

Valutazioni

Anche se inizialmente i Pot Odds potrebbero risultare complessi da incorporare nel vostro gioco, sono una delle più basilari applicazioni matematiche nel gioco del poker. Se basate le vostre scelte sui pot odds, sarete matematicamente dei vincitori a lungo andare, a prescindere dal risultato stesso delle singole mani.
Oltre a decidere se chiamare o no, i Pot Odds possono essere usati per influenzare la quantità di denaro da puntare quando proteggete una mano. Se pensate che il vostro avversario abbia un draw per un colore, allora dovreste puntare una grossa somma nel piatto per fornire al vostro avversario degli odds sbagliati per chiamare. Ancora una volta, a prescindere dalla vincita o dalla perdita del vostro avversario, loro perderanno più soldi a lungo andare. Il che, ovviamente, significa che a lungo andare, voi vincerete di più.

Nota: Gli esempi di pot odds usati in questa guida esaminano situazioni nelle quali avete visto il flop e siete in attesa di vedere il turn. Le stesse regole matematiche possono essere applicate se siete sul turn e aspettate di vedere il river, in quanto le probabilità sono esattamente le stesse. Dovreste tuttavia tenere a mente che ci sarà una carta sconosciuta in meno nel mazzo quando calcolate gli odds, in quanto conoscete la carta del turn.

menù Vincere Texas hold'em

Classifica Casino Online

Casino Online Bonus
1 € 300 Visita Sito
2 € 500 Visita Sito
3 € 700 Visita Sito
4 € 30 Visita Sito
5 € 100 Visita Sito
6 € 200 Visita Sito
7 € 200 Visita Sito

Gioco del Momento

The Money Drop by 888.it

Il game show The Money Drop ufficiale.

Prova il gioco TV "The Money Drop" su 888.it e vinci una cascata di denaro.
Puoi infatti vincere fino a 400 volte la posta ed un bonus di 1 milione di euro!